Il Titolo IX, capo I del d.lgs. 81/2008 tratta la valutazione del rischio da esposizione ad agenti chimici pericolosi negli ambienti di lavoro.
La valutazione deve considerare le principali vie di introduzione degli agenti chimici nel corpo umano, in particolare quella respiratoria per inalazione, e quella per assorbimento cutaneo.
In caso di attività lavorative che comportano l’esposizione a più agenti chimici pericolosi, è necessario valutare il rischio risultante dalla combinazione di tutti gli agenti chimici. Nei casi in cui il rischio ha un valore non irrilevante, eseguiamo i monitoraggi ambientali (con campionatori posizionati vicino alle persone) per valutare/controllare se, con l’applicazione di aspiratori e altri strumenti di prevenzione, il valore di esposizione è ammesso o meno.

La valutazione va in ogni caso aggiornata periodicamente e ogni volta che intervengono mutamenti notevoli.

Supportiamo le aziende nella valutazione del rischio chimico e cancerogeno.