Incarico coordinatore sicurezza cantieri

I CANTIERI TEMPORANEI O MOBILI: CHE COSA SONO?

Il Decreto Legislativo 81/2008, conosciuto anche come Testo Unico sulla Sicurezza, dedica un ampio capitolo ai luoghi di lavoro costituiti da cantieri temporanei o mobili che il decreto definisce come i luoghi in cui si effettuano lavori edili o di ingegneria civile. Il decreto si rivolge a tutti i lavoratori, che siano semplici operai o professionisti, coinvolti nella realizzazione delle suddette opere.

PERCHE’ UNA NORMATIVA SUI CANTIERI

Il settore delle costruzioni presenta un rischio infortunistico rilevante. In Italia circa 90.000 infortuni sul lavoro; di essi, più di 6.000 danno luogo ad un’inabilità permanente e oltre 300 causano il decesso dell’infortunato. In particolare, il livello della gravità media delle lesioni è senza uguali nel mondo produttivo.

CHE COSA PREVEDE LA NORMATIVA

Il Titolo IV del Testo Unico obbliga il committente (il soggetto per conto del quale è realizzata l’opera) a nominare due figure professionali, dedicate alla sicurezza sul lavoro, nel caso in cui nei cantieri sia prevista la presenza di più imprese, anche non contemporanea.

La prima, il Coordinatore Sicurezza Cantieri per la Progettazione, deve essere nominata contestualmente all’affidamento dell’incarico di progettazione allo scopo di integrare il progetto dell’opera con gli aspetti riguardanti la tutela della sicurezza e della salute dei lavoratori.

La seconda, il Coordinatore Sicurezza Cantieri per l’Esecuzione dei Lavori, deve essere nominata al momento dell’inizio del cantiere allo scopo di garantire la concreta attuazione di idonee misure di prevenzione e protezione.

Da ricordare che nel caso in cui la nomina del Coordinatore Sicurezza Cantieri non sia prevista, hanno validità i restanti Titoli del Testo Unico.

CHI E’ IL COORDINATORE SICUREZZA CANTIERI?

Il Coordinatore Sicurezza Cantieri per la Progettazione, durante la progettazione dell’opera e comunque prima della richiesta di presentazione delle offerte, deve occuparsi di coordinare con il progettista l’applicazione delle disposizioni sulla sicurezza, di redigere il Piano di Sicurezza e di Coordinamento e il Fascicolo dell’Opera. Documenti contenenti le informazioni utili ai fini della prevenzione e della protezione dai rischi cui sono esposti i lavoratori.

Il Coordinatore Sicurezza Cantieri per l’Esecuzione dei Lavori, durante la realizzazione dell’opera, deve verificare l’applicazione delle disposizioni contenute nel piano di sicurezza da parte delle imprese esecutrici e dei lavoratori autonomi, deve verificare il piano operativo di sicurezza, deve adeguare il piano di sicurezza e il fascicolo dell’opera in relazione all’evoluzione dei lavori e alle modifiche intervenute. In ultimo il Coordinatore Sicurezza Cantieri deve organizzare tra i datori di lavoro, ivi compresi i lavoratori autonomi, la cooperazione e il coordinamento delle attività.

CHE COS’E’ IL PIANO DI SICUREZZA E COORDINAMENTO

L’analisi degli infortuni nei cantieri ha messo in luce che molti di essi sono dovuti a scelte progettuali inconsapevolmente non sicure. E’ quindi fondamentale, già in fase di progettazione, definire la necessaria sicurezza di chi deve realizzare l’opera. A tal fine, il Coordinatore Sicurezza Cantieri deve presentare i rischi che si presentano in cantiere e indicare le misure di sicurezza da adottare. Il piano di sicurezza non deve essere un trattato di tutti i rischi tradizionali del settore, né una raccolta di leggi sulla sicurezza, ma deve essere traducibile concretamente in misure tecniche ed organizzative da parte degli operatori.

QUALI SONO LE RESPONSABILITA’ DEL COMMITTENTE

Il committente è la persona fisica per conto della quale l’intera opera viene realizzata. La mancata nomina del Coordinatore Sicurezza Cantieri comporta l’arresto da tre a sei mesi o l’ammenda da 2500 a 6400 euro. In assenza del piano di sicurezza, quando previsto, è sospesa l’efficacia del titolo abilitativo (DIA o permesso di costruire) e la sua mancata elaborazione viene considerata una grave violazione ai fini dell’adozione del provvedimento di sospensione dell’attività imprenditoriale. Infine si ricorda che la designazione del Coordinatore Sicurezza Cantieri non esonera il committente dalle responsabilità connesse alla verifica dell’adempimento degli obblighi previsti dal Testo Unico sulla Sicurezza.

Safety Partner, grazie ad un gruppo di esperti, fornisce i seguenti servizi:

1. Incarico di Coordinatore Sicurezza Cantieri in fase di Progettazione e in fase di Esecuzione.

2. Assistenza e supporto al Coordinatore Sicurezza Cantieri in fase di Progettazione e in fase di Esecuzione;

3. Consulenza nella valutazione e redazione del Piano di Sicurezza e Coordinamento, del Fascicolo dell’Opera e della documentazione di cantiere e riunioni della sicurezza.

Contattaci per maggiori informazioni sull’ incarico di coordinatore sicurezza cantieri.

Condividi: